Programma Simama - 'In Piedi'

Supporta bambini africani con disabilità e le loro famiglie attraverso la riabilitazione motoria e cognitiva, ispirandosi alla Riabilitazione su base comunitaria (CBR), nella regione di Mbeya, a sud-ovest della Tanzania.

Simama è un programma di cooperazione internazionale a favore di bambini e adolescenti con disabilità che si ispira alla Riabilitazione su base comunitaria (CBR), nella regione di Mbeya, Tanzania.

L’obiettivo è supportare bambini con disabilità e le loro famiglie attraverso la riabilitazione motoria e cognitiva, inclusione scolastica, supporto psicologico e formazione sulla disabilità.

Dal 2013, anno in cui è stato avviato, Simama ha preso in carico circa 550 bambini e le loro famiglie.

Attività

Riabilitazione

All’interno dei 3 centri socio-riabilitativi di Iyunga, Simike, Uyole e quello di Shewa semi residenziale, i bambini con disabilità ricevono terapie motoria, cognitive e logopediche, anche attraverso l’utilizzo di ausili riabilitativi. Periodicamente il personale Simama elabora per ogni bambino, il piano individuale di riabilitazione che mira a far sviluppare e recuperare maggior autonomia possibile.

Attività di formazione

La formazione continua è parte fondamentale del programma CBR. Le attività sono rivolte allo staff dei centri per migliorare le loro competenze sulla riabilitazione e ai genitori dei bambini con disabilità per migliorare la loro conoscenza sulla disabilità e sui diritti dei propri bambini.

Attività domiciliari

Simama prevede un servizio di assistenza domiciliare per tutti quei bambini impossibilitati a raggiungere i centri. Una volta al mese le operatrici dei centri accompagnate dall'assistente sociale permettono che il bimbo continui nel suo piano individuale di riabilitazione. Per i nuovi bambini iscritti, visitano le case per valutare l'ambiente casa, conoscere la famiglia e i vicini del bambino e creare un legame maggiore con la famiglia.

Inclusione scolastica

In base alle valutazioni ed alle considerazioni fatte dallo staff Simama viene definita la possibilità di un inserimento scolastico del bambino nella scuola pubblica. Questo è uno dei compiti che il terapista occupazionale e la psicologa svolgono insieme agli insegnanti, assicurandosi che il contesto scolastico sia idoneo e rispettoso, di modo che il bambino continui anche il suo percorso riabilitativo presso le strutture.

Supporto medico

Dal 2018 nello staff Simama, è presente mensilmente un pediatra per assicurare ai bambini visite mediche costanti, controllo del loro stato di salute e distribuzione di medicine per l'epilessia.

Creazione di ausili

Simama provvede al servizio di ausili attraverso la collaborazione fra il terapista occupazionale, il falegname e il tecnico ortopedico che periodicamente visitano i centri per costruire eventualmente l'ausilio più adatto dopo indicazione del terapista. Vengono costruiti ausili posturali in legno come standing frame e sedie, e ausili in termoplastica per le gambe e le mani.

Progetti 2021

KUWAJIBIKA- Farsi carico

Nel corso del 2021 sono state realizzate diverse attività quali la formazione rivolta allo staff dei centri, la formazione rivolta alle gestanti, la formazione rivolta ai genitori e le attività di promozione della CBR. In particolare, per la formazione alle gestanti, obiettivo è stato quello di sensibilizzare e educare le gestanti provenienti da diversi quartieri della città, sulla prevenzione della disabilità e allo stesso tempo promuovere i Centri SIMAMA e i suoi servizi, affinché diventino punto di riferimento in caso di sospetta disabilità. E’ stato distribuito un volantino esplicativo degli argomenti trattati. Per la formazione rivolta a genitori e caregivers, obiettivo della formazione è stato oltre passare loro maggiori conoscenze sulla disabilità e sulla gestione/cura delle problematiche dei propri bambini, anche far conoscere il Disability Act, la legge tanzaniana sui diritti delle persone con disabilità, sottolineando l’importanza di questa legge per l’ottenimento di servizi e per l’inclusione nelle attività della comunità.

Settore d’intervento: Sanità, diritti delle persone con disabilità.

Destinatari:
– 250 gestanti provenienti da diversi quartieri della città e che si recavano in diversi dispensari e ospedali della zona
– 245 genitori e caregivers dei bambini con disabilità dei centri riabilitativi di Simama CBR, Simike, Iyunga e Uyole.

– 11 operatori di base della riabilitazione aggiornati in merito a problematiche ortopediche, a differenziare disabilità frequenti nei bambini e similari fra loro e approfondimenti sulle disabilità visive                                                                                                         

Cosa abbiamo fatto e vogliamo continuare a fare

La malnutrizione è causa e conseguenza della disabilità. Fatte numerose attività di formazione dei genitori sul tema e tanti i Kit di alimenti distribuiti, adatti a fornire le calorie essenziali. Dobbiamo continuare.

Ridurre la malnutrizione

Migliorare la capacità dei centri Simama di rispondere alle esigenze dei pazienti che soffrono di epilessia: disponibilità di farmaci, formazione degli operatori e attività di sensibilizzazione con le famiglie.

Trattare l'Epilessia

La costruzione dell'ostello, che potrà accogliere i bambini e le loro famiglie da villaggi più lontani della regione e del paese, continua. I lavori per l'esterno sono terminati; si sta lavorando per completare i sistemi idraulici e elettrici e curare l'arredamento.

Costruire un ostello

Procedono i lavori per attivare nella città un quinto centro post intensivo e per la riabilitazione pediatrica.

Aprire un nuovo centro

Collaboriamo dal 2021 per supportare le attività del corso di laurea in Fisioterapia dell'Università Mbeya College. Vogliamo continuare con tirocini, lezioni in presenza/online e la condivisione di materiale didattico per promuovere la salute nella comunità SIMAMA

Collaborare con l'Università di Mbeya

Galleria

News

L’anno di Simama!

L’ anno di Simama! 14/05/2021 Nel 2020, anche se con una breve chiusura e con le successive misure preventive rese necessarie dalla pandemia da coronavirus,

Leggi Tutto »

Nessuno resti indietro!

Nessuno resti indietro Di Federica Castellana In Tanzania il coronavirus ha contagiato qualche centinaia di persone e sin da subito nei nostri centri socio-riabilitativi sono

Leggi Tutto »