La malnutrizione come conseguenza e causa della disabilità

In Tanzania 1 bambino su 3 soffre di malnutrizione

 La disabilità è spesso causa diretta di malnutrizione. Circa il 50% dei bambini con paralisi cerebrale ha difficoltà legate all’alimentazione che possono portare alla malnutrizione 

Disabilità Malnutrizione

 Le difficoltà dei bambini nel controllare il movimento della lingua, nel coordinare la masticazione e lo spostamento del cibo nella bocca e la difficoltà a deglutire generano una malnutrizione cronica. 

La malnutrizione può essere causa della disabilità. Il blocco della crescita può esser dovuto ad un inadeguato introito energetico e di nutrienti provocando l’arresto della crescita ossea, muscolare e un non corretto sviluppo cerebrale. 

A livello nazionale in Tanzania, il tasso di malnutrizione cronica e arresto della crescita è del 31,8%, circa 3.000.000 di bambini sotto i 5 anni. 

La situazione dei nostri centri

0
bambini visitati e assistiti
0 %
soffre anche di malnutrizione
0 %
soffre di malnutrizione acuta

Cosa facciamo

1° visita nei nostri Centri di Riabilitazione

Se al bambino viene rilevato un caso di malnutrizione, in base alla gravità lo staff prevede un piano di intervento.

Malnutrizione lieve

Spesso alla base delle condizioni meno gravi c’è una scarsa conoscenza da parte delle famiglie di come dovrebbe essere costituito ogni pasto per dare il giusto apporto nutrizionale ai bambini. Nel caso di malnutrizione lieve, il medico decide di cosa abbia bisogno il bambino (vitamine, farine integrative o pasta a base di arachidi) ed informa/forma la mamma su come fare per integrare e rendere i pasti più adeguati.

Malnutrizione acuta

Nel caso di una forma di malnutrizione grave il bambino e la mamma vengono accompagnati presso la clinica pediatrica per un eventuale ricovero.

Cosa vogliamo aumentare

Dotare, in caso di necessità, di un Kit di alimenti adatti a fornire le calorie essenziali

Supporto nutrizionale intensivo

Al fine di sensibilizzare le famiglie ad una corretta alimentazione per i propri bambini

Assistenza familiare e formazione

Formazione specifica allo staff dei centri Simama e del Centro A.Verna - Kila Siku

Training agli operatori

97483180580

il nostro Codice Fiscale

Basta apporre la tua firma e indicare il codice fiscale di Comunità Solidali nel Mondo nel riquadro dedicato agli enti del volontariato che si trova nei modelli di dichiarazione dei redditi.

Le storie di

Durante la sua prima valutazione il terapista ha notato che Dorcas aveva un ritardo nello sviluppo psicomotorio, non gattonava e camminava e non parlava, a causa principalmente della malnutrizione. Parlando con il terapista e l’assistente sociale la madre di Dorcas ha affermato di non avere un lavoro, che suo marito, essendo 30 anni più grande di lei e ormai anziano non lavorava più, e la famiglia mangiava solo una volta al giorno, compresa la bambina. La bambina è stata visitata dal medico che le ha consigliato di recarsi alla clinica pediatrica per ricevere il pacco di nutrienti e vitamine. La situazione familiare di Dorcas è stata poi presentata all’intero staff dei 3 centri Simama e al coordinatore dei centri che hanno concordato di supportare la madre di Dorcas aiutandola a trovare un lavoro che le permettesse di migliorare la situazione economica della famiglia. La madre di Dorcas ha trovato adesso un lavoro, riesce a preparare i pasti adeguati per la sua famiglia e Dorcas è migliorata molto dal punto di vista motorio e cognitivo e continua a frequentare il centro socio-riabilitativo di Iyunga.

Dorkas Bambina di 3 anni
Client Image

Najma vive con entrambi i genitori. Sono molto uniti nella gestione dei propri figli. Suo papà fa il muratore e provvede a mantenere la famiglia, mentre la mamma si occupa dei bambini, soprattutto di Najma. Vivendo con il solo stipendio del padre non riescono a soddisfare tutte le esigenze di Najma e a garantirle una dieta adeguata e ricca di nutrienti. Najma da quando è nata soffre di epilessia e il suo stato di salute è precario. Dopo la prima visita al Centro A.Verna Kila Siku il Clinical Officer le ha diagnosticato una Malnutrizione acuta grave che le impedisce di svolgere la terapia riabilitativa di cui avrebbe bisogno, perché è troppo debole fisicamente. La priorità per Najma è rimettersi in salute e per questo viene visitata settimanalmente dal Clinical Officer e le vengono fornite le farine nutrienti, il latte in polvere ed I supplementi nutrivi che ci fornisce il Municipio. Solo dopo che Najma si riprenderà da un punto di vista nutrizionale, il Centro potrà prendersi cura della bimba anche per la sua tetraparesi spastica.

Najma Bambina di due anni e mezzo
Client Image

La tua firma può essere parte della cura!