Solidali nel Mondo

Noeli torna a casa

La storia di Noeli, testimone di amore che attraversa la Tanzania

Di Federica Castellana

Noeli ha 11 anni, affetto da paralisi cerebrale infantile, non può camminare, ha iniziato la riabilitazione molto tardi; riesce però ad utilizzare la mani, gli piace giocare con le costruzioni in casa; e sa parlare, ma non scandisce bene le parole.

E’ nato a Dar es Salaam, dove viveva con i genitori e i fratelli. I genitori lo hanno portato a fare riabilitazione, ma i posti che potevano permettersi non erano di qualità, infatti Noeli non è riuscito a fare i progressi sperati.

La nonna, che vive a Mbeya, ha sentito parlare di Inuka, un centro di riabilitazione molto buono dove fanno gli esercizi per i bambini. La famiglia decide allora di far trasferire Noeli a Mbeya con la nonna, che due/tre volte all’anno, ormai da un paio d’anni, lo porta alle WIT (settimane di riabilitazione intensiva).

Durante una di queste settimane hanno parlato alla nonna di Simama CBR e del centro di Uyole. Noeli ha così iniziato l’anno scorso a frequentare anche il centro di Uyole, e usufruisce delle visite domiciliari perchè vive lontano del centro, e la nonna è sola e anziana per poterselo caricare sulla schiena. Ha uno standing a casa, che utilizza ogni giorno grazie alla nonna, che lo aiuta anche a fare gli esercizi i giorni in cui le operatrici non vanno a casa sua.

 

E’ così che ho conosciuto Noeli e sua nonna, durante una visita domiciliare. Abbiamo fatto gli esercizi tutti insieme, abbiamo giocato, e la nonna ci ha offerto il pranzo, ugali e verdura ovviamente, buonissimi.

Ho ascoltato la storia di Noeli e ho raccontato alla nonna che a Dar es Salaam, dove ci sono i genitori e i fratelli di Noeli, è stato inaugurato quest’anno un centro di riabilitazione su base comunitaria come Inuka. La nonna entusiasta di questa notizia ne ha subito parlato con suo figlio, il papà di Noeli.

Ho saputo poco tempo fa che la famiglia ha deciso di far trasferire Noeli a Dar, dove potrà vivere di nuovo con la propria famiglia, e frequentare il centro di riabilitazione Kila Siku, e poter continuare il suo programma riabilitativo.

 

La storia di Noeli, è la storia di un legame fra i vari progetti e i vari centri: Noeli è un testimone di amore, che attraversa la Tanzania.

 

Federica Castellana

Aiutaci a far conoscere le nostre storie 😉

Chiudi il menu