top_banner_home_page.jpg DONA_ORA_2.jpg
 
top-banner-home-page.jpg DONA_ORA_2.jpg
right-banner-dona

Bilancio 2013 Comunità Solidali nel Mondo Onlus



Nota al bilancio chiuso il 31/12/2013

Cari amici, cari donatori,

Vi sottoponiamo la sintesi del nostro Bilancio chiuso il 31 dicembre 2013.

Abbiamo svolto un grande lavoro a favore dei nostri beneficiari utilizzando nel modo più adeguato ed efficace le donazioni e i contributi che sono stati erogati per i nostri progetti. Vogliamo dunque rendere conto delle attività di raccolta fondi e delle destinazioni di queste risorse nel quadro di una strategia di attenzione alle persone più in difficoltà a cui noi offriamo il nostro sostegno soprattutto in Africa e nei Paesi del Sud del mondo.
I ricavi della raccolta fondi (SAD- sostegni a distanza, cene di solidarietà, campagna calendari ecc.) ammontano a Euro 121.409,00
I costi della gestione ordinaria sono complessivamente pari ad Euro 99.321,00.

Significativo il risultato del 5x1000: 9.099,00 € sono stati raccolti attraverso 338 persone che hanno scelto Comunità Solidali come associazione destinataria del 5x1000.

Le principali voci di spesa riguardano i progetti su cui siamo impegnati:
· Gestione del progetto “Wanawake” (Donne) con il contributo della Provincia di Roma (€ 40.000). L’ obiettivo generale del progetto è stato quello di favorire la salute e l’inclusione socio economica delle donne del Distretto di Njombe – Tanzania madri di bambini con disabilità e dei loro figli, riducendo il tempo dedicato alla produzione di reddito, liberando così risorse da dedicare alla cura dei propri figli e alla propria formazione. Tutto questo stimolando idonee micro-imprenditorialità femminili in ambito artigianale e di allevamento,
· Gestione del progetto Shamba /Campo - per la promozione di un’attività produttrice di reddito (€ 20.000).La finalità generale del progetto è contrastare la povertà e il processo di impoverimento delle popolazioni rurali della Diocesi di Njombe- Tanzania - valorizzando l’attuale struttura sociale basata sul villaggio e lo shamba (attività agricola familiare su modesti appezzamenti agricoli). Il progetto mira infatti a incrementare il reddito di impresa agricola familiare, efficientando la produzione e migliorando la resa attraverso l’introduzione di nuove e più avanzate tecniche colturali, semi di migliore qualità e fertilizzanti, misure di accompagnamento per gli investimenti e la commercializzazione del prodotto agricolo.
· Gestione del progetto triennale Simama/In piedi  - per la promozione di attività riabilitative nella Regione di Mbeya a sud della Tanzania (€ 13.700). Il progetto, collegato al precedente intervento “Inuka Alza la Testa!” avviato e concluso nella Regione di Njombe, in questo primo anno si è caratterizzato come replicazione del modello nella nuova area di Mbeya rurale, funzionalmente collegata per l’utilizzo di alcune risorse e presidi alla Regione di Njombe. Il progetto ha sviluppa due piani di azioni: informazione e prevenzione della disabilità infantile, alla luce delle evidenze cliniche e sociali raccolte; nuovi servizi di riabilitazione e aggregazione sociale per bambini con disabilità, supportandoli con misure di accompagnamento per l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e sostegno economico delle famiglie,
· Sostegno di alcune attività per disabili nel villaggio rurale di Wanging’ombe (€ 6.000);
· Sostegno dell’attività di produzione ausili nell’ambito del progetto Talita Kum (€ 3.300). L’obiettivo del progetto era quello di migliorare i protocolli riabilitativi e aumentare il successo dei percorsi riabilitativi attraverso la fornitura di ausili per l’autonomia e la mobilità quali sedie a ruote, standing, grucce ecc. o mediante ausili ortopedici quali tutori per gli arti inferiori e superiori.
· Sostegno dell’attività di scolarizzazione degli orfani nel Villaggio Tumaini (€ 2.000);
· Sostegno dell’attività a favore dei minori in Argentina “Lideres ricreativos” (€ 2.000) attraverso la realizzazione di un percorso di formazione in cui i giovani possano sperimentarsi attivamente nella programmazione e gestione delle attività ludico-ricreative con i bambini durante gli eventi mensili organizzati da Tiempo de Jugar ed erogazione di 30 borse per la partecipazione dei giovani becarios nell’organizzazione e gestione degli eventi ricreativi mensili dell’ONG Tiempo de Jugar nelle scuole e negli spazi comunitari di Maximo Paz.
· Circa il 9 % delle risorse finanziarie 2013, pari a circa 11.000,00 €, sono state assorbite dalle spese di funzionamento della struttura: l'affitto della sede, i costi per la tenuta dei libri contabili, la gestione del sito web istituzionale, viaggi e trasferte necessari per la vita associativa. Tale dato, anche nel 2013, risulta notevolmente inferiore alla soglia del 25% indicata dalle Istituzioni che vigilano sulla corretta gestione delle O.N.L.U.S. Il risultato incoraggiante è stato possibile grazie al lavoro volontario di molti soci ed amici della nostra Associazione che hanno svolto una qualificata attività nel corso di tutto l'anno e a sostegno delle iniziative promozionali intraprese.

Il Presidente
Michelangelo Chiurchiù
 


Sostegno a distanza

sostieni-bambino-disabile-banner

Bomboniere Solidali

bomboniere-solidali-banner